venerdì 4 gennaio 2008

Betty Lo Sciuto



Coreografa e regista, si è formata, in Italia e in Francia. Laureata in Psicologia, con studi di Psicoanalisi e Psicomotricità, ha approfondito il Qi Gong Terapeutico con il dott. Li Xiao Ming.
Ha curato la coreografia e la regia di numerosi spettacoli caratterizzati dall’interazione scenica tra danzatori e musicisti,approfondendo le connessioni tra i diversi linguaggi artistici.
Ha condotto una ventennale ricerca sull’analisi del movimento, sulla relazione tra musica e danza e tra movimento e vocalità, elaborando un metodo per la formazione del danzatore, Fine Movement Technique, con applicazioni al training dell’attore, dello strumentista e del cantante lirico. Ha diretto il Centro Coreografico-Musicale AdM istituito dall’Associazione Amici della Musica di Trapani (1998/2004).
Dal 1995 codirige la Compagnia Moto Armonico Danza, che ha avuto significativi riconoscimenti di pubblico e di critica in Italia e all’estero. 
Opus 3 è stato scelto dalla Fondazione Romaeuropa per rappresentare l’Italia a Santiago del Cile (Festival Latina 2000), promosso dal Ministero Beni e Attività Culturali e dal Ministero Affari Esteri. Clinamen, è stato prodotto dal Teatro Teo Otto di Remscheid (Germania) per il Festival Internazionale di Danza e Teatro (giugno 2003).

Interprete e autrice della coreografia in: Ost-West Glocken, per la Televisione tedesca MDR (Weltglockenlauten, agosto 2007), trasmissione girata a Roma in diretta in mondovisione;
Dreamtime, (Festival Il fiume e la memoria, Pescara, settembre 2007); Visual Concert, per il Festival Liquid Sound, Bad Sulza (Germania, novembre 2007).
Ha curato il libro La danza e il paesaggio, con testi del filosofo Luigi  Lombardi Vallauri.
Regista dell’opera lirica Dido and Aneas  di H. Purcell (Settimana di Musica Medievale e Rinascimentale (Erice settembre 2011) per l’Ass.ne Amici della Musica di Trapani.
Dal 2007 al 2012 è stata presidente della LIACOS (Associazione Coreografi Siciliani) e membro del Tavolo Nazionale delle Reti e dei Coordinamenti della Danza Contemporanea Italiana.