venerdì 4 gennaio 2008

La compagnia Moto Armonico Danza

Diretta da Betty e Patrizia Lo Sciuto, si è costituita nel 1995 in seno all’Associazione Amici della Musica di Trapani. La Compagnia Moto Armonico Danza è caratterizzata da una continua attività di ricerca e di sperimentazione sulla relazione musica-danza e sull’interazione scenica fra danzatori e musicisti. Tale attività, negli ultimi anni, si è sempre più sviluppata ed ha portato la Compagnia ad ottenere riconoscimenti da autorevoli esponenti del mondo musicale e della danza contemporanea. Tra gli spettacoli prodotti negli ultimi anni : Risonanze (1995), Come ombre nella casa (1995), Con dedica (1996), Passanti per la via (1996), Opus 3 (1998), Ouverture (1999), Mosaico (2000), Clinamen (2001), Malgré tout (2006), Elvira e Ruggero (2006). Opus 3 ( Festival Palermo di Scena, 2000) è stato uno dei tre spettacoli selezionati dalla Fondazione Romaeuropa per rappresentare la danza contemporanea italiana in Sud America, nell’ambito del progetto Latina 2000, promosso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dal Ministero degli Affari Esteri
( Santiago del Cile, novembre 2000). In questa occasione, le coreografe della Compagnia sono state invitate a tenere un seminario sulle loro tecniche compositive, presso il Dipartimento di Danza della Facoltà delle Arti dell’Università di Santiago. Moto Armonico Danza, oltre ad una serie di spettacoli di danza prodotti con l’impiego di musiche dal vivo e con la collaborazione di artisti italiani ed europei di primo piano, ha al sua attivo una serie di attività seminariali e di divulgazione della danza contemporanea.
Lo spettacolo Clinamen ha partecipato, con notevole successo di pubblico e di critica, al Festival Internazionale di Remscheid (Germania, giugno 2003). La Compagnia è stata ospite di rassegne e festivals organizzati da: Camerata Musicale Salentina-Lecce, Scenario Pubblico-Catania, Amici della Musica-Siracusa, Amici della Musica-Messina, Amici della Musica-Trapani e Teo Otto Theater der Stadt-Remscheid (Germania).

Betty Lo Sciuto



Coreografa e regista, si è formata, in Italia e in Francia. Laureata in Psicologia, con studi di Psicoanalisi e Psicomotricità, ha approfondito il Qi Gong Terapeutico con il dott. Li Xiao Ming.
Ha curato la coreografia e la regia di numerosi spettacoli caratterizzati dall’interazione scenica tra danzatori e musicisti,approfondendo le connessioni tra i diversi linguaggi artistici.
Ha condotto una ventennale ricerca sull’analisi del movimento, sulla relazione tra musica e danza e tra movimento e vocalità, elaborando un metodo per la formazione del danzatore, Fine Movement Technique, con applicazioni al training dell’attore, dello strumentista e del cantante lirico. Ha diretto il Centro Coreografico-Musicale AdM istituito dall’Associazione Amici della Musica di Trapani (1998/2004).
Dal 1995 codirige la Compagnia Moto Armonico Danza, che ha avuto significativi riconoscimenti di pubblico e di critica in Italia e all’estero. 
Opus 3 è stato scelto dalla Fondazione Romaeuropa per rappresentare l’Italia a Santiago del Cile (Festival Latina 2000), promosso dal Ministero Beni e Attività Culturali e dal Ministero Affari Esteri. Clinamen, è stato prodotto dal Teatro Teo Otto di Remscheid (Germania) per il Festival Internazionale di Danza e Teatro (giugno 2003).

Interprete e autrice della coreografia in: Ost-West Glocken, per la Televisione tedesca MDR (Weltglockenlauten, agosto 2007), trasmissione girata a Roma in diretta in mondovisione;
Dreamtime, (Festival Il fiume e la memoria, Pescara, settembre 2007); Visual Concert, per il Festival Liquid Sound, Bad Sulza (Germania, novembre 2007).
Ha curato il libro La danza e il paesaggio, con testi del filosofo Luigi  Lombardi Vallauri.
Regista dell’opera lirica Dido and Aneas  di H. Purcell (Settimana di Musica Medievale e Rinascimentale (Erice settembre 2011) per l’Ass.ne Amici della Musica di Trapani.
Dal 2007 al 2012 è stata presidente della LIACOS (Associazione Coreografi Siciliani) e membro del Tavolo Nazionale delle Reti e dei Coordinamenti della Danza Contemporanea Italiana.

Patrizia Lo Sciuto


Danzatrice, coreografa e pedagoga, si forma a Parigi.  Ottiene nel 1991 il DE, Diploma di Stato Francese per l'insegnamento della danza contemporanea presso l'Istituto Rencontres Internationales de Danse Contemporaine (RIDC), diretto da Françoise e Dominique Dupuy.
Studia a Parigi la tecnica Limon con Josée Cazeneuve e l’AFMD, Analisi Funzionale del Movimento Danzato con Odile Rouquet.
Negli anni della sua permenza decennale a Parigi studia con coreografi e pedagoghi di fama internazionale tra i quail : Viola Farber, Mourray Louis, Christine Bastin e Josef Nadj.
A Bruxelles segue un workshop residenziale sulle tecniche compositive coreografiche tenuto dalla coreografa americana Trisha Brown. Dopo questo significativo incontro approfondisce gli studi di Release Technique con Diane Madden, Shelley Center e Greg Lara, membri della “Trisha Brown Dance Company”. Dal 1996 ad oggi codirige la Compagnia Moto Armonico Danza e partecipa a tutte le produzioni della compagnia in qualità di interprete e coreografa. Parallelamente si interessa alle tecniche salutistiche cinesi studiando il Qi Gong con i maestri Liu Dong e Li Xiao Ming.
La sua carriera di interprete è ricca di significative esperienze di livello internazionale tra le quali, in Germania, al Festival Musikfestival 3. Art, nello spettacolo 11 fugues di Bernd Uwe Marszan, solista della Compagnia di Pina Bausch e in Francia presso il Centre Chorégraphique National Ballet Preljocaj di Aix en Provence dove è stata invitata per una residenza coreografica di creazione dell'assolo "La vie en scories" con musiche originali di
Alessandro Librio. Lo spettacolo ha aperto il festival della danza contemporanea del "Pavillon Noir" della stagione 2010-2011. Ha insegnato a Parigi Release Techniquecontact improvisation e composizione coreografica nell'anno accademico 2012-2013 presso l’Istituto di alta formazione della danza contemporanea RIDC (Rencontres Internationales de
Danse Contemporaine).

Silvia Giuffré


Danzatrice contemporanea e coreografa. Laureata in Filosofia con tesi sulla filosofia della danza "Il pensiero in movimento", di prossima pubblicazione. Nel 1998 riceve una borsa di studio per merito e frequenta la London Contemporary Dance School. Dal 1999 fa parte della compagnia Moto Armonico Danza diretta da Betty e Patrizia Lo Sciuto con il ruolo di danzatrice solista e poi di maestro ripetitore. Apprende il Metodo Fine Movement Technique© di Betty Lo Sciuto. Si esibisce in Italia, Germania, Francia e Cile e in numerosi contesti italiani teatrali e di improvvisazione. Nel 2006 riceve una Menzione speciale per il talento artistico (premio internazionale Palermo in Danza). A New York si perfeziona presso la Trisha Brown Dance Company, frequenta il Movement Research, approfondisce la Release Technique e la Contact Improvisation. Danza con l’Ensemble di Micha Van Hoecke in Baccanti (2009 - 2010), con Pamela Villoresi e Chiara Muti. Partecipa con altri venti danzatori europei al gruppo di ricerca di Steve Paxton, Material for the spine (Centre National de la Danse di Parigi e con Mathilde Monnier (direttrice Centro Coreografifico di Montpellier) a un progetto di scrittura coreografifica (Festival Impulstanz, Vienna 2007). Come danzatrice partecipa al fifilm Mari, regia di Michel Ferra, per il canale franco-belga Arte. Danzatrice e maestro ripetitore nello spettacolo musicale Mimì che la vita racconta (2008), coreografifie di Patrizia Lo Sciuto, regia di Italo Zeus, con il quale collabora come coreografa e danzatrice per il film Un tango prima di tornare, fotografia di Daniele Ciprì. La sua prima creazione è Prendo il corpo in parola, ispirata alle poesie di Francesca Guajana, musiche di Giuseppe Rizzo. Coreografa e danzatrice in Anima, regia e 
interpretazione di Luciano Roman, (Teatro Biondo Stabile, Palermo, 2009/2010). Assistente alla coreografifia di Patrizia Lo Sciuto per "La vie en scories", (Centro Coreografico Ballet Preljocaj, Aix en Provence). Nel 2009 crea la compagnia Omonia - Contemporary Arts di cui è direttore artistico e collabora con numerosi artisti di diversi linguaggi performativi (musica, poesia, videoarte). Si occupa inoltre di formazione insegnando danza e contact improvisation in diversi contesti pubblici e privati (tra cui il progetto internazionale MUSE) e persegue una ricerca sul movimento naturale in accordo con la logica articolare e cinestetica del corpo. Collabora con il quotidiano on line Siciliainformazioni.com scrivendo sulla danza e il teatro.

giovedì 3 gennaio 2008

Repertorio MOTO ARMONICO DANZA

La Compagnia Moto Armonico Danza ha al suo attivo una serie di spettacoli di danza contemporanea, di teatro ragazzi e di danza e musica dal vivo.

Le magie della realtà 1989 spettacolo per bambini, musiche originali di Eliodoro Sollima
Risonanze 1995 spettacolo di musica e danza quattro musicisti, una cantante soprano e una danzatrice
Mister T 1995 quartetto o duo musica registrata
Con Dedica 1996 duo musica registrata
Opus 3 1998 sestetto musica registrata
Pierino e il lupo 1997 dalla fiaba musicale di S. Prokofiev, spettacolo per bambini, sestetto danza e voce recitante, musica dal vivo o registrata
Ouverture 1999 trio danza, un attore, quartetto di percussioni, un fisarmonicista, un clavicembalista, un oboista
Clinamen 2001 quartetto danza, quartetto percussioni, solista canto armonico
Singspeil 2002 duo danza
Winter happening 2003 danza e musica registrata
Ke 2003 assolo danza
E md2 2006 duo con musica dal vivo
Elvira e Ruggero 2006 trio, danza teatro e arti visive, musica registrata
Magré tout 2008 duo musica registrata
La vie en scorie 2010
Solo & duets 2013 duo danza
Dancing in Sicily 2013 performance per 10 danzatori